ARADIA atelier del benessere Massaggi thai, massaggi con olio, ipnosi, cristalloterapia, tarocchi, meditazione
Home » CORPO » IL MASSAGGIO THAI

IL MASSAGGIO THAI

IL MASSAGGIO THAI - ARADIA atelier del benessere

   Le origini del massaggio thai si intrecciano con verità e leggende. Probabilmente inizia prendere forma  già nel V secolo a.c. grazie al medico indiano Shicago Kumar Baj.

    Il dott. Shicago Kumar Baj utilizzò ed armonizzò i suoi studi e le sue competenze in pratiche sciamaniche, popolari, tradizionali cinesi ed indiane e provenienti dal sud est asiatico.

    Questo tipo di massaggio come "pratica della gentilezza amorevole", si diffuse largamente a partire dal III secolo a.c., quando il monaci tibetani, che tradizionalmente venivavano curati con le metodologie della pratica di Shicago Kumar Baj, si trasferirono nelle terre che oggi fanno parte della Tailandia.

    Secondo la tradizione del massaggio thai, l'energia (Prana) nel corpo  circola attraverso dei canali chiamati Sen. I 10 sen proncipali sono:

 

1 Sumana

2 Ittha

3 Pingkala

4 Kalathari

5 Sahatsarangsi

6 Thawari

7 Lawasang

8 Ulangka

9 Nanthakrawat

10 Khitchanna

che costituiscono un corpo energetico profondamente legato al corpo fisico. Quando il Prana ha difficoltà a circolare attraverso i sen si possono riscontrare disagi che possono degenerare in stati disarmonici a livello psicofisico. Scopo del massaggio thailandese è quello di ripristinare la circolazione energetica del prana attraverso i sen.

 

    Questo massaggio si effettua vestiti, su un materassino, senza usare alcun olio o unguento. Il massaggio thailandese tradizionale secondo lo stile popolare chaleeysak prevede la posizione supina, sul fianco destro, sul fianco sinistro, prona e da seduti.    L'operatore utilizza varie parti del suo corpo quali dita, palmi, gomiti, avanbracci, ginocchia, talloni, piedi, per effettuare diverse manovre tra le quali digitopressione, stretching, sollevamenti e bloccaggi sfruttando il peso del proprio corpo per ascoltare ed agire sul corpo del "paziente".

 

    Nel massaggio thai il  ritmo delle pressioni e dei movimenti quieta la mente e crea uno stato di profondo rilassamento e benessere.

    Gli effetti del massaggio thailandese sono molteplici: riattiva la corretta circolazione singuigna, linfatica ed energetica del prana, riduce la ritenzione idrica, riduce lo stress, migliora il sonno ristoratore, dona grande energia, migliora la postura, rende i movimenti più fluidi, sblocca le tensioni muscolarite, nonchè quelle emotive che vengono somatizzate... questi sono solo alcuni dei numerosissimi effetti del massaggio tradizionale thai effettuato in maniera professionale.